PRESENTAZIONE
 Sei in: Glossario

ADSL
ADSL (Asymmetrical Digital Subscriber Line) è un innovativo metodo di connessione alla rete 24 ore su 24, le cui caratteristiche principali sono una alta velocità di trasmissione dati e un basso costo fisso. Questa tipologia di connessione è particolarmente adatta per la navigazione su Internet in quanto, essendo per definizione 'Asimmetrica', è caratterizzata dal ricevere un grande flusso di dati provenienti dalla rete verso l'utente e un minor flusso di dati dall'utente verso la rete. Utilizzando la tecnologia ADSL è possibile connettersi ad alta velocità (fino a 640K potenziali in fase di download e i 128K in fase di upload), e poter essere raggiungibili da internet 24 ore su 24, con un indirizzo IP statico riservato alla propria connessione. L'aspetto innovativo sta nel fatto che tale tipo di connessione è realizzata utilizzando il doppino di una normale linea telefonica, lasciando però tale linea sempre libera per le chiamate vocali: ciò è reso possibile dal fatto che l'ADSL trasmette e riceve su frequenze più alte rispetto a quelle utilizzate normalmente per la voce, consentendo così di sfruttare doppiamente un'unica linea telefonica.

Adsl Lite
Adsl Lite è una versione a bassa velocità dell'Adsl, che elimina la necessità da parte dei Telco d'installare e mantenere lo splitter (cioè il dispositivo di sdoppiamento della linea telefonica). In questo modo vengono semplificata l'installazione e ridotti anche i costi. Adsl Lite è adatto anche a coprire distanze maggiori rispetto all'Adsl ed è pensato per il mercato consumer.

Alias
Un alias un secondo nome logico per una casella di posta gi esistente. A titolo di esempio, avendo a disposizione l'indirizzo di posta mario.rossi@azienda.it, possibile abilitare come alias l'indirizzo m.rossi@azienda.it: in tale modo anche le email inviate a tale indirizzo verranno inoltrate alla caselle di posta principale utilizzando la medesima username/password.

Banda minima garantita
E' la velocità minima di navigazione che il fornitore di servizio garantisce anche in presenza di un sovraffollamento della rete Internet.

Baud
È' l'unità di misura per la velocità di trasmissione dei dati in rete. Indica il numero di elementi discreti che possono venire trasmessi al secondo. Baud è sinonimo di bit per secondo (bps) se ogni elemento di segnale è rappresentato esattamente da un 1bit. Deriva dal nome dell'ingegnere francese Emile Baudot (1845-1903).

Bps
Il bps (bit per second) è la misura della velocità della trasmissione dei dati calcolata in numero di bit per secondo. I multipli sono Kbps (1024 bps migliaia di bit al secondo), Mbps (1024 Kbps milioni di bit al secondo) e Gbps 1024 Mbps miliardi di bit al secondo).

BRI
Basic Rate Interface. Interfaccia ISDN che comprende due canali B per la trasmissione di voce, video e dati (chiamati BChannel, a 64 Kbps) e un canale D (chiamato DChannel,a 16 Kbps) di servizio per i segnali di controllo.

Broadband
Banda Larga. Il termine assume significati diversi a seconda del contesto in cui è inserito: A. sistema trasmissivo che incanala molti segnali indipendenti su un unico mezzo trasmissivo; B. qualsiasi canale avente un banda maggiore di quella telefonica (4 Khz);C. un cavo coassiale su cui viene trasmesso un segnale analogico, chiamato anche wideband.

Doppino telefonico
Vedi Twisted pair

Downstream
Trasferimento dei dati dalla rete al cliente (utente finale) e/o dal provider all'utente. Es: prelievo della posta o di programmi tramite FTP.

DSL
Digital Subscriber Line (linea di accesso digitale) Vedi xDSL.

Firewall
Sistema di protezione in grado di controllare l'accesso alle reti filtrando tutti i pacchetti in entrata e in uscita. A seconda della configurazione e della tipologia, permette di specificare quali dati, da che nodi e da quali utenti possono accedere alla rete. Il firewall separa e protegge la rete interna, definendo e rafforzando le policy di rete. I computer esterni alla rete devono attenersi a una specifica procedura per ottenere l'accesso alle risorse, agli host e a tutte le altre informazioni. Se l'accesso viene autorizzato l'informazione passa, seguendo la procedura definita dal firewall. Di solito sono utilizzati per proteggere la rete da accessi esterni non autorizzati.

Flat Rate
Tariffa unica offerta dagli Internet ServiceProvider (ISP) che prevedono un canone fisso indipendente dalle ore di collegamento.

Forum ADSL
E' costituito da oltre 200 membri provenienti da ogni parte del mondo (principalmente società di telefonia). L'intento del forum è quello di promuovere e sviluppare ADSL per grandi campi d'applicazione. http://www.adsl.com

Hacker
Pirata informatico che penetra dentro reti o computer di altri forzando i sistemi di protezione, scoprendo eventuali password o 'buchi' del sistema operativo.

Hdsl - High Bit-Rate Digital Subscriber Line
La tecnologia Hdsl è di tipo simmetrico nel senso che fornisce la stessa ampiezza di banda sia in fase di scaricamento dei dati che in fase di trasmissione. È la tecnologia più matura tra le Xdsl ed è stata più volte utilizzata nei piani di potenziamento delle linee da parte dei Telco, i quali, proprio grazie alla sua elevata velocità (compresa tra i 1,544 Mbps e i 2,048 Mbps), preferiscono l'Hdsl in alternativa alle linee T1/E1 in uso negli Stati Uniti e in Europa. Inoltre il fatto che l'Hdsl sia implementabile su più doppini telefonici alla volta, ne fa la scelta ideale per collegare sistemi PBX, circuiti locali digitali e i vari Pop dei provider.

Hub
Apparecchiatura che collega i nodi di una rete agendo da concentratore. Ogni pacchetto di dati che arriva da un qualsiasi PC viene ricevuto dall'hub su una porta e trasmesso a tutte le altre. Per questo motivo, se il numero di collegamenti diventa elevato, conviene utilizzare apparecchiature di livello superiore come gli switch.

Indirizzo IP
Indirizzo logico assegnato ai nodi che utilizzano il protocollo TCP/IP per identificarli univocamente in rete. L'indirizzo IP si suddivide in varie classi, denominate A, B, C, D o E. È' lungo 32 bit e può essere visualizzato come una successione di 4 numeri decimali separati da un punto, per esempio 192.168.2.1.

ISDN
Integrated Services Digital Network. Basato su tecnologia digitale, permette collegamenti ad alta velocità per il trasporto di dati, voce e video. Tramite ISDN i computer possono trasmettere molto più velocemente rispetto alla linea tradizionale e utilizzare la stessa per più comunicazioni, grazie alla presenza di più canali. Una linea ISDN di solito comprende due canali per la trasmissione di dati o voce (chiamati BChannel, a 64 Kbps) a disposizione dell'utente più un canale (chiamato DChannel, a 16Kbps) di servizio per i segnali di controllo.

LAN
Local Area Network. Sistema di comunicazione per l'interconnessione in ambito locale di dispositivi di varia natura, come, per esempio workstations, server, stampanti. Normalmente una LAN è installata in un singolo edificio e permette collegamenti ad alta velocità. Per esempio Ethernet ha una velocità di trasferimento dati di 10 Mbps o di 100 Mbps nel caso della Fast Ethernet.

Larghezza di banda
Capcità di trasporto dei dati di un collegamento di rete utilizzata per indicare la velocità di trasmissione. Per esempio, un collegamento Ethernet è in grado di inviare dati a una velocità di 10Mbps (10 milioni di dati al secondo); 100 Mbps (100 milioni di dati al secondo); 1000 Mbps (1 miliardo di dati al secondo).

Linea dedicata
Una linea dedicata è una linea di comunicazione non condivisa, normalmente riferita come linea CDN. Queste linee rimangono sempre attive a un costo fisso, indipendente dall'utilizzo effettivo. La velocità che viene scelta, nella maggior parte dei casi, è compresa fra i 64 Kbps e i 2 Mbps.

MCR (Minimum cell rate)
Banda minima garantita, la peggiore prestazione che si pu ottenere in condizioni di sovraccarico della rete.

Microfiltro
E' un dispositivo che consente:

  • di separare, sul segnale proveniente dall'esterno, il flusso dati da quello voce, indirizzando quest'ultimo verso il telefono/fax;
  • di isolare il modem ADSL dagli eventuali segnali ad alta frequenza (non udibili dall'orecchio umano ma percettibili per il modem ADSL) che possono essere generati dall'apparecchio telefonico.
  • Il microfiltro molto semplice da installare e va messo tra la borchia telefonica ed il telefono/fax, va installato un microfiltro per ogni telefono/fax , ma non va messo qualora alla presa si vuole collegare solo il modem ADSL.

    PCR (Peak cell rate)
    Banda di accesso massima, la massima prestazione che si pu ottenere in condizioni ideali.

    PSTN
    Public Switched Telephone Network. La normale rete telefonica per le trasmissioni vocali. Può essere utilizzata per l'invio di dati tramite router (o modem).Talvolta è chiamata anche POTS.

    SOHO
    Small Office/Home Office. Identifica la fascia di mercato costituita dai professionisti, le piccole aziende e i lavoratori autonomi che svolgono la propria attività a casa o in un piccolo ufficio.

    R-Adsl - Rate-Adaptive Digital Subscriber Line
    R-Adsl opera alle medesime velocità trasmissive degli Adsl, ma è in grado di adattarsi dinamicamente, variando le tratte e la qualità della comunicazione delle linee di accesso su doppino telefonico. In pratica con l'R-Adsl è possibile connettersi lungo linee diverse, a velocità differenti.

    Router
    Sistema di trasporto dei dati tra due reti che utilizzano il medesimo protocollo. Fisicamente, le reti possono essere differenti.

    Sdsl - Single-Line Digital Subscriber Line
    Anche l'Sdsl supporta le trasmissioni simmetriche TI/E1 ma differisce dall'Hdsl in due punti importanti: usa un solo doppino e ha una portata massima del segnale che arriva fino a circa 3 Km (mentrel 'Hdsl arriva a coprire distanze di 4,5 Km). Pertanto è ideale in applicazioni che richiedono uguale velocità trasmissiva sia in entrata che in uscita, come per esempio la videoconferenza o le applicazioni di collaborative computing.

    Splitter
    E' un filtro unico (ne va messo uno solo per tutta la linea telefonica anche in presenza di centralini) che consente di separare il flusso esterno in due flussi interni distinti:

  • un flusso per la fonia, dove verranno collegati fax e telefoni;
  • un flusso dati verso il modem/router ADSL.

    Switch
    Lo switch è un dispositivo che riceve pacchetti di dati e li invia alle porte di destinazione in base a informazioni contenute nell'header dei pacchetti.

    Trasmissione Asincrona
    La trasmissione asincrona è una tecnica di trasmissione in cui non viene richiesta nessuna forma di temporizzazione tra sorgente e destinatario.
    Trasmissione Sincrona È una tecnica di trasmissione in cui la comunicazione è permessa solo dopo che tra sorgente e destinatario si sia stabilita una forma di sincronizzazione.

    Twisted pair
    Doppino telefonico. Può essere di Categoria 3, 4 o 5. L'utilizzo di nuove tecnologie ha portato alla diffusione sempre più ampia del doppino TP di categoria 5, testato fino a 100 Mhz, che garantisce velocità dell'ordine dei 100 Mbps. Il twisted pair può essere schermato (STP Shielded Twisted Pair) o non schermato (UTP Unshielded Twisted Pair).

    Ultimo miglio
    Inglese: last mile. Tratto che separa l'ultimo nodo della rete dalla linea di accesso del cliente

    UADSL - Universal ADSL
    Universal Asymmetric Digital Subscriber Line (linea di accesso digitale universale). Variante dell'ADSL; non richiedendo splitter, non sono più necessarie installazioni presso il cliente.

    UDSL
    Unidirectional Digital Subscriber Line. Tecnologia di accesso DSL per la trasmissione digitale a banda larga dei dati tramite la consueta rete di accesso con cavi di rame. A differenza dei sistemi bidirezionali di ultima generazione, i sistemi UDSL trasmettono i dati in un'unica direzione, nella cosiddetta direzione downstream, ossia dalla rete al cliente (utente). La velocità massima di trasmissione dei dati è pari a 1,5 Mbit/s. UADSL è particolarmente diffusa negli USA.

    UMTS
    Universal Mobile Telecommunications System. Il nuovo standard per i sistemi di telecomunicazione, anche chiamato '3 generazione', che offre un consistente set di servizi per i portatili e i cellulari (accesso alle banche dati, videoconferenze, gestione messaggi audio e video e home banking).

    Upstream
    Trasferimento dei dati dal cliente (utente finale) alla rete e/o al provider. Es. invio di e-mail o attivazione di una homepage privata ecc.

    VDSL
    Very High Bitrate Digital Subscriber Line. Variante ad alta velocità della tecnologia di accesso xDSL per la realizzazione di collegamenti di dati a banda larga tramite la consueta linea di accesso con cavi di rame; ideata per raggiungere una velocità massima di circa 50 Mbit/s se asimmetrica (in un'unica direzione) e di circa 25 Mbit/s se simmetrica (in entrambe le direzioni, upstream e downstream). Attualmente utilizzabile solo per trasmissioni su percorsi molto brevi, pari ad alcune centinaia di metri al massimo. Ancora agli inizi.

    Video-on-Demand (VoD)
    Programmazione individuale da parte del cliente. Film, moduli didattici, sequenze musicali ecc. vengono memorizzati su video-server collegati in rete e possono essere richiamati sul televisore. Per l'architettura VoD viene impiegato, ad esempio, l'ATM, l'accesso può avvenire tramite ADSL.

    Videoconferenza
    La videoconferenza è una forma dicomunicazione video e audio, in tempo reale, tra due o più persone situate in luoghi diversi.

    VoIP
    Voice over IP. Tecnologia digitale che consente la trasmissione della voce su reti IP. I pacchetti vengono trasportati secondo le specifiche H.323, ossia lo standard ITU che costituisce la base per i servizi dati, audio, video e comunicazioni sulle reti di tipo IP

    VPN
    Virtual Private Network. Rete privata virtuale che permette al traffico IP di viaggiare in modo sicuro su una rete TCP/IP pubblica (Internet, Intranet o Extranet) grazie alla codifica di tutto il traffico. La VPN utilizza un tunnel per codificare tutte le informazioni a livello IP ed è un'alternativa economica alle più costose linee dedicate.

    WAN
    Wide Area Networks. Rete di telecomunicazioni di vasta area geografica. Il termine indica spesso una rete al cui interno siano situate anche reti pubbliche (non solo private). Esempi di reti WAN sono Frame Relay, SMDS e X.25.

    WAP
    Wireless Application Protocol. Si tratta di un protocollo che indica il modo in cui i dispositivi wireless (come i cellulari) possono essere usati per gli accessi a Internet, inclusi i servizi come email, www, newsgroup e chat.

    Wireless
    Le tecnologie wireless, sono quelle tecnologie che non utilizzano cavi per i collegamenti. Le LAN wireless (WLAN) sono reti locali senza cavi, interne a edifici, che comunicano utilizzando una tecnologia radio o a raggi infrarossi per collegare i computer. Le WLAN impiegano sia la tecnologia a raggi infrarossi (IR) sia la frequenza radio (RF), ma quest'ultima è senz'altro la più utilizzata, avendo un raggio d'azione più lungo, una banda più larga e una copertura più ampia. Lo standard attuale 802.11 definisce le norme per l'utilizzo della frequenza di 2,4 GHz per trasmissioni alla velocità di 11Mbps. Le reti wireless sono molto utili negli edifici dove può essere difficoltoso effettuare il cablaggio o dove è necessario crearlo in brevissimo tempo.

    xDSL
    x Digital Subscriber Line (linea di accesso digitale). La x indica le varie configurazioni della tecnologia DSL, ad esempio ADSL, HDSL, RADSL, UADSL, UDSL, VDSL. Tecnologie per la trasmissione digitale a banda larga dei dati tramite la consueta rete di accesso con cavi di rame. Le ragioni della nascita di vari sistemi DSL erano principalmente l'aumento delle richieste di servizi a banda larga, in particolare anche nel settore di Internet (accesso rapido all'Internet Service Provider) ed i costi elevati necessari per dotare l'intera rete di telecomunicazione di mezzi di trasmissione ottici. Il punto di partenza dello sviluppo di tecnologie DSL è lo sfruttamento solo parziale della larghezza di banda messa a disposizione dai fili doppi di rame simmetrici. Nel campo della telefonia, per la trasmissione vocale vengono utilizzate soltanto le frequenze fino a 4 kHz, nonostante i cavi installati coprano un range di frequenza fino a 1,1 MHz ed offrano spazio a sufficienza per una larghezza di banda di dimensioni circa 250 volte superiori. I sistemi DSL sfruttano tali riserve grazie alla ripartizione spettrale del range di frequenza disponibile.

  • 2001 - Officine Informatiche Srl